Notizie

Intelligenza artificiale contro l'Alzheimer

Grazie all'impiego di un modello d'Intelligenza Artificiale in grado di simulare alcune funzioni del cervello umano, sono stati chiariti i meccanismi alla base dello sviluppo iniziale della malattia di Alzheimer, la più comune causa di demenza. Ad annunciarlo sul Journal of Alzheimer's Disease è stato un gruppo di ricercatori dell'Istituto di scienze e tecnologie della cognizione del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Istc), dell'Università Campus Bio-Medico di Roma e dell'Irccs Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed. Secondo gli studi condotti tra Roma e Sheffield (UK), il malfunzionamento dell'area tegmentale ventrale, situata in profondità nel cervello e responsabile della produzione di dopamina, potrebbe essere uno dei primissimi campanelli di allarme. Una scoperta utile per la diagnosi precoce dell'Alzheimer.